Campionato Europeo Enduro – 1a prova-

Kielce (Polonia), 07-08 Maggio 2011

La prima delle tre tappe del Campionato Europeo 2011 si è svolta a Kielce, città polacca non molto distante da Cracovia, famosa per essere stata teatro della Six Days 2004. Caratteristica tipica delle gare in questa zona sono il fondo sabbioso e le zone paludose negli insidiosi boschi di terra scura. Le prove speciali di questa gara erano due, un cross test di oltre sette minuti sulla sabbia che con il passare dei piloti si è scavato moltissimo ed un enduro test creato in una zona boschiva dal terreno meno soffice ma comunque insidioso. Tre giri al sabato e tre alla domenica.Ma veniamo al racconto delle mie giornate di gara:

1° Giorno: Dopo la prima prova speciale, dove ho tastato il terreno ed i miei avversari ho capito che non sarebbe stata una passeggiata portare a casa il massimo risultato. All'inizio ho faticato a prendere il giusto ritmo di gara, non ho commesso errori ma ho titubato nell'attaccare e a fine gara ho terminato in seconda posizione staccato di soli 7 secondi dal vincitore, l'olandese Wassink. Abbastanza buono il risultato nella classifica assoluta, terzo.

2° Giorno: Molto determinato nel non ripetere il risultato del primo giorno ho attaccato fin dall'inizio, sono stato attento a non sbagliare e alla fine della giornata sono riuscito a portare a casa la vittoria con quasi mezzo minuto di vantaggio. Peccato per l'assoluta, dove mi sono ripetuto in terza posizione.

Era dal 2003 che non partecipavo al Campionato Europeo, la decisione di quest'anno di concentrarsi su questo torneo è stata dettata da svariate esigenze, ma che comunque non mettono in secondo piano il nostro impegno nel Mondiale, anche se parziale. L'obiettivo di questo campionato continentale è quello di portare a casa il titolo nella classe E3, e perchè no, anche quello assoluto. Le possibilità ci sono e quindi vale la pena crederci. La prossima tappa è la Romania, il 4 e 5 Maggio. Ora si riparte subito, il prossimo week-end si va in Sicilia, per il GP d'Italia.

Un saluto.

 

Maurizio Micheluz

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com