3a prova Campionato Mondiale Enduro – 5/6 Maggio 2012 - Munitibar (Spagna)

Il Campionato del Mondo Enduro è ufficialmente iniziato con la doppia trasferta Cile-Argentina nelle due ultime settimane di Marzo,ma con la prima tappa iberica inizia per me l'avventura del mondiale enduro 2012. Precisamente si è corso a Munitibar, piccola località nei Paesi Baschi, non molto lontano da Bilbao. Le condizioni meteo incerte ed il terreno fangoso hanno caratterizzato questa gara. Si partiva con un Xtreme test naturale tracciato in un bosco con forti pendenze e canali che sono via via diventati sempre più profondi, poi si passava ad un Enduro test di quasi 12 minuti, molto veloce e ricco di insidiose radici e canali, per poi terminare con un cross test su di un bel prato viscido, con contro pendenze e salti naturali, il tutto condito con un trasferimento che non lasciava prendere fiato. Tre giri per entrambe le giornate di gara.

Nel dettagio il mio racconto::

1° Giorno: Dopo il classico prologo del venerdì sera, tracciato in un piccolo prato gremito di pubblico a ridosso del paddock, si inizia con la gara del sabato. La pioggia copiosa caduta durante le notte ha reso il terreno molto insidioso, e ho faticato parecchio nella prima metà di gara. Poi quando il terreno ha iniziato ad asciugare sono riuscito ad attaccare facendo registrare buoni tempi e senza commettere errori ho recuperato fino all'ottava posizione.

2° Giorno: Con il terreno che si scavava mi rendevo conto che riuscivo ad esprimermi meglio, e così sono partito fiducioso per migliorare la posizione del primo giorno. Dopo un primo giro all'attacco, ho accusato un leggero calo di stanchezza alla metà del secondo giro, che mi ha portato a fare un errore nell' xtreme test dell'ultimo giro, ma la gara è stata dura per tutti ed anche gli altri hanno sbagliato. Ho attaccato nell' enduro test e mi sono portato in settima posizione, che ho mantenuto sino a fine gara.

In conclusione sono abbastanza soddisfatto della mia prima gara di mondiale, anche se non ho corso in terreni a me favorevoli ho amministrato bene la gara, la moto non ha avuto problemi, ho fatto buoni tempi. Sono risultato il miglior italiano nella classe E3 e quindi un buon auspicio per il proseguo della stagione

Ora solo alcuni giorni di stop, ed il prossimo week-end si corre in Portogallo, a Torres Vedras, per il quarto GP iridato.

A presto quindi. Un saluto

 

Maurizio Micheluz

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com