5a prova Campionato Mondiale Enduro – 30 Giugno/1 Luglio 2012 – Cast. Fiorentino (I)

Il Gran Premio d'Italia Enduro 2012 si è svolto a Castiglion Fiorentino (AR) in memoria del campione scomparso Fabrizio Meoni, nella sua città natale. Quattro giri per entrambe le giornate di gara, un percorso non troppo difficile ma il gran caldo che ha caratterizzato il week-end ha sicuramente messo a dura prova uomini e mezzi. Le tre classiche prove speciali erano tutte su terreno secco e molto polveroso. L'Xtreme test era molto bello e spettacolare, tracciato in una vecchia cava di pietra, molto tecnico ed anche spettacolare. L'Enduro Test si snodava tra le colline della zona, con pietraie e molti tratti lenti e guidati. Infine un Cross Test tracciato in un campo di grano in leggera pendenza, con terreno duro ed una polvere incredibile.

Nel dettagio il mio racconto:

1° Giorno: Prologo del venerdì sera molto insidionso, tracciato a ridosso del paese con parecchie insidie, e che per questo ha mietuto parecchie vittime, anche illustri. Io l'ho presa con calma, senza correre inutili rischi, e che mi ha fatto fare un discreto ottavo tempo. Sono partito molto bene, fino alla metà del secondo giro mi trovavo in quarta posizione, finchè un errore nell'Enduro test mi ha fatto perdere una ventina di secondi. Ritardo che non sono riuscito a colmare nell'arco della giornata a causa di altri "pasticci" che ho combinato, sempre nell'Enduro test. A fine giornata comunque un buon nono posto e miglior italiano nella E3.

2° Giorno: Giornata iniziata abbastanza bene, con due buoni tempi parziali nelle prime prove speciali, ed ecco che nell' Enduro Test le cose iniziano ad andare storte. A causa di un contatto con una pietra la cruna guidacatena si rompe e mi scende la catena. riesco comunque a rimetterla al suo posto e concludo la prova speciale. Ho perso una trentina di secondi, ma non demordo e sistemata la cruna alla bene meglio proseguo. Faccio registrare un ottimo terzo tempo nel Cross test, ma ecco che la moto inizia ad accusare dei problemi all'iniezione. Cerco di proseguire per arrivare all'assistenza, ma la moto si spegne di continuo, e non riesco ad affrontare le ripide rampe dell' Xtreme Test. Rammaricato ho dovuto abbandonare.

Ci tenevo a fare bene nel GP di casa, ci sono riuscito per metà nella prima giornata, ma non posso essere per questo soddisfato. Sono contento invece perchè nella settimana precedente la gara abbiamo lavorato molto per migliorare l'assetto della moto e mi sembra di aver fatto un buon lavoro. Ho fatto dei buoni tempi e ciò mi consola, peccato per i numerosi imprevisti, ma così sono le gare, ed è meglio che succedano qui, dove il campionato è pregiudicato dall'assenza nella trasferta in Sud America, piuttosto che all'Italiano del prossimo week-end dove combatto per il titolo. Vi invito quindi a farmi il tifo a Fener (BL) il 7 e 8 Luglio.

A presto

Maurizio Micheluz

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com