Campionato Mondiale Enduro –

Torres Vedras (Portogallo)–18/19 Maggio 2013

Il quarto GP della stagione si corre in Portogallo, a Torres Vedras, cittadina poco a nord di Lisbona, dove già lo scorso anno era approdato il Mondiale Enduro. Anche quest'anno le caratteristiche di questa gara sono state il terreno duro e il trasferimento molto lento e tecnico, tra rigoli d'acqua con grossi pietroni e ripidi saliscendi. Quattro giri al giorno con le classiche tre prove speciali, un Enduro test più simile ad una prova di cross, a parte qualche ripida salita, il Cross Test molto spettacolare, a ridosso del paese e del paddock, con numerosi doppi salti, e pubblico delle grandi occasioni. L'Xtreme test invece ricavato in una cava di pietra, senza grosse difficoltà, a parte qualche gradino da salire. Il tempo ci ha graziato, e dopo i numerosi piovaschi della settimana, a parte due goccie la Domenica, non ha mai piovuto. Di seguito come sono andate le mie giornate di gara.

Giorno 1:L'anno scorso qui avevo fatto una bella gara, e volevo ripetermi, perchè il terreno mi piace e le prove speciali anche. Purtroppo la concorrenza è assai agguerrita, ed imporsi nella top ten è sempre più difficile. Ho fatto registrare alcuni tempi buoni in speciale, ma pur mettendocela tutta non sono andato oltre la dodicesima posizione.

Giorno 2: Anche nel secondo giorno ho cercato di fare il possibile per migliorarmi, ma non è andata meglio del Sabato. Qualche errore in più e ancora dodicesimo.

 

Purtroppo al Mondiale non sono ancora riuscito ad arrivare in posizioni “di rilievo”, il livello è alto, e nella classe E1 quest'anno i pretendenti alle posizioni che contano sono molti. Ora un breve break per il mondiale che ripartirà in Romania il 15 e 16 Giugno ed il week end successivo in Grecia. Ora occhi puntati sugli Assoluti d'Italia che si correranno a Bobbio (PC) l' 1 e 2 Giugno.

A presto.

Maurizio Micheluz

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com