CAMPIONATO MONDIALE ENDURO -3a prova-GP Grecia- Kalambaka 10-11 Maggio2014

Riprende dalla grecia il mondiale enduro per il terzo GP della stagione. Si corre a Kalambaka, cittadina ai piedi della famosa localita' turistica di Meteora, splendido panorama di falesie di arenaria altissime e patrimonio dell'Unesco. Gara molto bella con tre prove speciali tracciate in una zona militare adiacente al paese. Un enduro test con ripidi saliscendi e passaggi veloci della durata di circa 10 minuti, un cross test veloce e spettacolare con molti avvallamenti e salti naturali su terreno duro, ed un xtreme test tracciato in un fiumiciattolo con molti passaggi sulle rocce viscide. Il pecorso non presentava particolari difficolta' ma comunque all'altezza di un mondiale.Tempo soleggiato e temperatura gradevole per l'intero week end. La mia gara nel dettaglio:

Day1: dopo un buon prologo del venerdi' sera chiuso in 4a posizione ero fiducioso per la gara del sabato. Ho iniziato bene e alla fine del primo giro occupavo la sesta posizione. Poi il terreno a iniziato a bucarsi notevolmente e non so perche' ho iniziato ad accusare paecchio rispetto ai miei rivali. Malgrado una prestazione opaca a differenza di altri piloti non ho commesso errori ho concluso la giornata in ottava posizione.

Day2: la giornata non e' iniziata con il piede giusto e ho iniziato ad accusare subito un discreto distacco dal gruppo dei piloti 'buoni'.ho provato a reagire ma il risultato e' stato una spettacolare caduta nella prova estrema, una forte botta in testa e sulla spalla. Da li ho capito che non era giornata e malgrado provassi ad attaccare commettevo errori che mi facevano perdere sempre piu' tempo sui miei avversari. Giornata decisamente no. Decimo posto di giornata ma distaccato dai migliori.

Sono profondamente deluso dalla mia prestazione qui in Grecia, soprattutto per le aspettative che avevo. Qui il terreno giocava in mio favore e questo mi ha fatto ancora piu' riflettere. L'anno scorso proprio in Grecia avevo fatto la gara piu' bella della stagione, quest anno spero sia la peggiore. La gara no puo' capitare durante una stagione e ci sta, analizzando bene la gara ho comunque scoperto alcune lacune tecniche che in settimana grazie al mio team andremo pesto a risolvere. Tutto sommato sono contento che sia andata male qui al mondiale piuttosto che all'italiano o all'europeo, campionati dove posso puntare al massimo risultato. Quindi guardo avanti e ci prepareremo al meglio per la prossima gara di Italiano che si corre tra due settimane, seguita dal 2o round di Europeo in Romania.

A presto.

Maurizio Micheluz

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com