Campionato Europeo Enduro – Bacau (Romania) – 31 Maggio/1 Giugno 2014

Il secondo Round del Campionato Europeo Enduro fa tappa in Romania, a Bacau, una città nell'est del Paese, a 150 km dalla Moldavia. In queste terre sperdute si trovano paesaggi fantastici per l'enduro, con boschi immensi e colline a perdita d'occhio. L'organizzazione era affidata al motoclub x-cape, che già aveva organizzato eventi importanti, e per l'occasione ha preparato tre belle prove speciali, un Cross test sul pendio di una collina con passaggi sull'acqua e saliscendi naturali, un xtreme test a ridosso del pèaddock con ostacoli artificiali e un Enduro test nei tipici boschi del luogo, molto veloce con salite e discese mozzafiato. Purtroppo il maltempo ha caratterizzato il week end e le abbondanti pioggie del Venerdì hanno costretti gli organizzatori a modificare all'ultimo minuto la prova estreme e quella di enduro, ma fortunatamente tutto è andato bene. Di seguito come è andata la mia gara:

Giorno 1: Le condizioni di fango sicuramente favoriscono i piloti inglesi, specialisti dei terreni pesanti, ed è per questo che sono partito subito all'attacco, dato che il mio avversario principale, il britannico Rowland, poteva essere temibile. Sono partito subito bene e dalle prime speciali ho preso un discreto vantaggio e mentre lui sbagliava io, senza commettere grossi errori ho terminato la giornata in prima posizione, con quasi un minuto di vantaggio. Secondo nell'assoluta, dietro ad un'altro inglese, Sagar.

Giorno 2: Dopo le abbondanti pioggie del Sabato notte il terreno è tornato ad essere insidioso, ma a parte una caduta nella prima prova speciale, il cross test, non ho più sbagliato, e facendo attenzione alle insidie del terreno, soprattutto nell'Enduro test, dove si erano formati profondi canali e buche. Ho rimontato e portato a termine la giornata in testa alla classe E1, sempre davanti a Rowland. Terzo nell'assoluta, dietro agli inglesi Sagar e Lewis.

Direi che dopo questa gara con condizioni particolarmente favorevoli ai miei avversari posso essere soddisfatto. Non è stato facile passare indenni a questo appuntamento ma è andato tutto liscio e ora posso guardare con fiducia alle prossime gare di Campionato Europeo. La prossima tappa sarà in Italia, a S. Margherita di Staffora, nell'appennino pavese, e spero di poter attaccare per prendere il largo nella classifica di Campionato.

A Presto.

Maurizio Micheluz

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com