La quinta tappa del Campionato Italiano Enduro Assoluti d’Italia si è svolta in giornata unica Domenica 20 marzo a Carsoli, paese dell'appennino tra Roma e l'Aquila.

Una gara molto tecnica, caratterizzata da tre speciali ripetute per quattro giri . Poco dopo la partenza i conduttori hanno affrontato il Cross test, abbastanza tortuoso in una spetacolare vallata, dopo pochi minuti l' Extreme Test, una mulattiera lenta e ripida che si inerpicava per oltre due minuti, ed infine, subito dopo il primo Controllo orario, si entrava nell'Enduro test uno scorrevole sentiero in salita, con insidiose pietraie. Il percorso presentava alcune difficoltà, ma il bel tempo ed il terreno asciutto non hanno creato problemi.

La mia gara non è iniziata nel migliore dei modi, alla seconda prova speciale, nell'Xtreme test, sono caduto, e ho perso una quindicina di secondi. Era poi il momento di arrivare al primo controllo orario. Qui tutti i piloti al primo giro hanno avuto poco tempo per l'assistenza, circa due/tre minuti a causa di piccoli contrattempi creati all'inizio delle prove speciali dove si era formata un po' di coda. Una cosa inaspettata visto che al breafing degli organizzatori erano previsti circa 10 minuti. Purtroppo per un errore di organizzazione della squadra, ma anche mio, malgrado fossi arrivato prima del mio tempo teorico, ho timbrato un minuto in ritardo. La gara era ormai pregiudicata ma ho cercato comunque di recuperare il salvabile, ma all'ultimo giro un problema all'ammortizzatore mi ha costretto al ritito, proprio mentre stavo percorrendo il cross test.

Trasferta amara, senza ombra di dubbio iniziata male e terminata prima del dovuto.

Prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Assoluti il 17/18 Ottobre a Borno (BS) per il round finale su due giorni di gara.

A presto.

Maurizio Micheluz

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com