Grande spettacolo questo week-end per la prima gara degli Assoluti d’Italia, appuntamento di casa si potrebbe definire, dato che la gara era nella località friulana di Lignano. Gara davvero spettacolare grazie alla presenza di uno strepitoso pubblico di almeno 10 mila persone che hanno affollato il lungomare di Lignano Pineta.

 

La gara di sabato consisteva in una prova speciale al Luna Park di circa 5 km ed un’altra prova di circa 10 km sull’insidiosa spiaggia, il tutto per 5 giri. Sabato sera l’ormai tradizionale gara notturna per determinare l’ordine di partenza della gara di domenica. La novità per quest’anno consisteva nel fatto che domenica si è corsa sulla prova speciale in spiaggia una Enduro Country di 2 ore, in pratica una maratona di due ore tutti insieme, che ha reso questa manifestazione uno spettacolo unico e variato dove i piloti hanno dovuto lottare gomito a gomito, cosa inusuale per l’enduro.

 

Per Maurizio, in sella alla sua Husqvarna 500 4t assistita dal team SA racing con il supporto del concessionario H Center, sono state due ottime giornate. Al sabato, dopo esser stato in testa per oltre metà gara nella classe E3, ha dovuto cedere la prima posizione per appena 5” su rivale Oldrati, su Husqvarna 300 2t. Da segnalare comunque l’ottima prestazione anche a livello assoluto con un settimo posto.

Ottima prestazione anche nel prologo di sabato sera dove ha conquistato la seconda posizione assoluta.

Ma la ciliegina sulla torta è arrivata nella gara clou di domenica, con una vittoria di classe e addirittura una terza posizione assoluta, preceduto solamente dall’inglese Watson e il francese Charlier.

Il commento di Maurizio sula gara;

“Direi che se non fosse per quei 5” in più al sabato sarebbe stato un week-end da incorniciare. Sono partito un po’ teso al sabato ma comunque stavo guidando la classifica di categoria, poi il mio rivale Oldrati mi ha un po’ colto di sorpresa ed è riuscito a prevalere se pur di poco. Ad ogni modo siamo andati bene entrambi, e lo dimostrano le nostre posizioni nell’ Assoluta. Il prologo del sabato sera è andato bene, ho semplicemente guidato senza commettere errori ed è stata una saggia scelta perché con la seconda posizione assoluta potevo partire in prima fila alla domenica.

Di domenica che dire…fantastico. Sono partito secondo e ho imposto un buon ritmo per i primi 3 giri, poi malgrado una brutta caduta a metà gara nella quale ho perso circa mezzo minuto, sono stato regolare fino alla fine mantenendo un buon passo che mi ha fatto recuperare il tempo perso. La mia Husqvarna FE 500 è stata perfetta. All’arrivo ero stremato ma contento di aver portato a termine una gara così dura davanti a tanti piloti ufficiali. Dopo tanti sacrifici fatti durante l’inverno per allenarmi nell’ insidiosa sabbia, mi sembra sia un bel riconoscimento. Ci tenevo, ci ho creduto e ce l’ho fatta, andando addirittura oltre le aspettative con il terzo posto assoluto. Ora inizieranno le gare sulle pietre e il terreno duro, spero di tramutare la mia guida anche in questo tipo di terreni.”

 

Prossimo appuntamento con il campionato Italiano Assoluti in Sicilia, a Custonaci (TR). L’ 11 e 12 Marzo.

 

 

 

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com