Campionato Europeo Enduro – Gelnica (Slovacchia) 13-14-15 Ottobre

Si chiude in Slovacchia, con l'ultimo round del Campionato Europeo Enduro,la stagione 2017 nella località di Gelnica.

Gran fermento alla vigilia della gara con tutti i titoli nelle rispettive classi ancora da assegnare. Inoltre questa gara era anche valevole come Trofeo Europeo per nazioni, e con orgoglio il nostro Maurizio Micheluz è stato chiamato a rappresentare la squadra nazione composta da : Micheluz, Balletti, Macorito e Pavoni.

Per quanto riguarda la classe E3, 9 erano i punti da recuperare al capo classifica Oscar Balletti, nulla da sbagliare quindi da entrambi le parti visto il totale di 60 punti in palio nelle 3 giornate di gara di questo round. Infatti in questa occasione, oltre ai normali due giorni di Enduro, si è aggiunta la prova finale di Motocross.

Nel “Day 1” Maurizio è partito alla grande portandosi subito in testa alla gara con un discreto margine di vantaggio, ed ecco che un banale guasto meccanico metteva fuori uso la moto del rivale Balletti, costretto così al ritiro. Nel frattempo Maurizio proseguiva la sua corsa senza commettere errori e concludendo la giornata vincendo alla grande classe E3, ed anche l' Assoluta. La situazione ora era capovolta, Maurizio in testa con 11 punti da amministrare, ed ancora due giorni di gara.

Nel Day 2 dopo avere condotto per metà gara, Maurizio ha subito gli attacchi di Balletti, che ha sferrato l'attacco nelle ultime due speciali mentre Maurizio ha preferito non prendere rischi e accontentarsi del secondo posto di giornata.

Nel Finale di Motocross del Day 3 Maurizio sapeva di essere il favorito. Così è stato, vincendo di misura la manche di Motocross con oltre 11 secondi sull'estone Uusna e ben 30 su Balletti. Ancora una volta Maurizio conquista il Campionato Europeo nella classe E3. Piccolo rammarico per la classifica assoluta, dove conclude al secondo posto per soli 4 punti.

La nazionale italiana ha dominato tutte 3 le giornate di gara, l'Italia riconquista quindi il Trofeo Europeo che mancava dal 2013, in seconda posizione la Francia e terza la Repubblica Ceca.

Le parole di Maurizio a fine giornata:

“Direi che non poteva andare meglio, superati gli acciacchi fisici, mi ero preparato molto per questa prova conclusiva, sapevo che dovevo attaccare fin dal inizio e non commettere errori. Un pizzico di fortuna mi ha aiutato, ma penso di aver dimostrato comunque di meritarmi questo titolo, in cui ho creduto fino in fondo”.

Si conclude così in maniera molto positiva il bilancio della stagione 2017, con l'ottavo sigillo continentale, la vittoria nel Trofeo Europeo per nazioni e un bronzo nel Campionato Italiano.

Una stagione iniziata alla grande con gli impegni sulle sabbie della Normandia per l'Enduro Pale de Touquet e di Lignano e dei risultati incoraggianti, poi il cambio di moto per passare alla due tempi e l'infortunio alla spalla di maggio, proprio nel pieno delle attività, stavano facendo prendere una brutta piega ai campionati in corso. Ma il non perdersi d'animo e la costanza nell'impegno hanno pagato ed i risultati sono arrivati.

Grazie a tutti i sponsor, collaboratori e amici che hanno reso possibile tutto questo!

 

 

© ominide.com

© MAURIZIO MICHELUZ - official site - info@mauriziomicheluz.com